Vino rosso: a che temperatura si beve?

Quando abbiamo ospiti a cena spesso e volentieri diamo per scontato che i vini bianchi debbano stare in frigorifero per qualche ora e che i vini rossi invece possono tranquillamente stare in casa fino al momento della cena.

A dire il vero, ogni vino ha bisogno di una temperatura diversa per essere valorizzato: generalmente più è giovane, più bassa sarà la temperatura di servizio. 

Devi considerare la temperatura un po' come un vestito che valorizza la silhouette di una persona: è ovvio che lo stesso abito che si adatterà alle forme di una persona magari non calzerà bene ad un'altra. Allo stesso modo, una bollicina servita a 18 gradi andrà a perdere tutta la sua piacevole acidità e freschezza mentre un vino rosso servito a 5 gradi non riuscirà a far risaltare i suoi tannini, in quanto il freddo avrà un effetto astringente.

A che temperatura si beve il vino rosso? | ERMACORA
A che temperatura si beve il vino rosso? | ERMACORA

La temperatura del vino rosso: ogni vino ha la sua

In generale il vino rosso va servito ad una temperatura compresa tra i 14 e 20 gradi; è dunque logico che d’estate il vino rosso va in frigo, certo non per un periodo troppo lungo, ma 30 minuti saranno più che sufficienti.

Come dicevamo, ogni vino per essere gustato al meglio deve essere versato nel calice con una temperatura adatta alla sua struttura e alla sua tannicità e ciò si traduce fondamentalmente nella suddivisione in due categorie di vini rossi: quelli giovani e quelli più maturi:

  • i primi essendo più fruttati e più delicati hanno bisogno di una temperatura di servizio più bassa che si aggirerà attorno ai 14-16 gradi, ma mai di meno. Infatti, il vino rosso servito freddo rende difficile poter godere della rotondità del gusto e, anzi, si proverebbe quasi una sensazione di assenza di consistenza;
  • la temperatura del vino rosso, nel secondo caso, sarà leggermente più elevata, essendo vini con una buona struttura. Quindi nel caso di un Rîul, di un Refosco o di uno Schioppettino ci si aggirerà attorno ai 16/18 gradi. A volte, per i vini più importanti, come il Pignolo, la temperatura di servizio può arrivare fino a 20 °C.

Temperatura di conservazione del vino rosso e altri accorgimenti per tenere al sicuro le tue bottiglie

Tra gli accorgimenti da tenere a mente per una conservazione ottimale, i primi che vengono di solito in mente sono di certo la temperatura e l’umidità, ma non sono gli unici fattori da prendere in considerazione se vogliamo tenere al sicuro le nostre amate bottiglie:

  • temperatura: la temperatura non deve mai superare i 20 gradi e soprattutto deve essere il più possibile costante nel tempo, evitando sbalzi di calore che rovinerebbero il vino.
  • Stress: non solo gli sbalzi di calore hanno un brutto effetto sul vino, anche le vibrazioni dovute al trasporto e al rumore impediscono il buon invecchiamento.
  • Umidità: l’umidità dovrebbe variare attorno all’80%, questa percentuale garantirà lo scambio d’ossigeno tra l’interno e l’esterno della bottiglia ed eviterà l’evaporazione del vino stesso.
  • Stabilità: l’ideale sarebbe lasciare le bottiglie orizzontali in modo tale che il tappo rimanga leggermente bagnato per evitare che si secchi e che il vino evapori prima del previsto. State tranquilli il famoso “sa di tappo” non dipende da questo! 
  • Protezione dalla luce diretta: è risaputo che i raggi solari rovinano le bevande, in quanto accelerano il processo di ossidazione del vino e conseguentemente creano sedimenti all’interno della nostra bottiglia. Se ne avete la possibilità cercate quindi di lasciare le vostre bottiglie in un angolo della casa poco illuminato o magari in cantina, dove l’assenza di finestre e l’ambiente tranquillo permettono al vino di preservarsi a lungo.

Certo che l’ideale sarebbe avere una cantinetta per il vino rosso con temperatura controllata a 18 gradi, in modo da evitare ogni sorta di sbalzo di temperatura. 

Adesso sapete sia a che temperatura conservare il vino rosso che i vari accorgimenti per tenerlo al sicuro e soprattutto a che temperatura si beve il vino rosso; quindi, non vi rimane altro che preparare una bella cena in compagnia di amici e lasciarvi ispirare dai nostri vini!

Maman
LE NOSTRE STORIE
Continua la lettura
Abbiamo la fortuna di svolgere un lavoro meraviglioso in un luogo straordinario.

Qui te ne raccontiamo un po’, sperando ne possa godere anche tu.
LEGGI TUTTE LE STORIE
Cosa c’è nel lavoro in collina che ti fa stare bene
LEGGI DI PIÙ >
Cosa significa essere friulani per noi Ermacora
LEGGI DI PIÙ >
Rimaniamo in contatto con la nostra newsletter
Grazie! La tua registrazione è andata a buon fine!
Oops! La tua registrazione non è andata a buon fine.
Icona WhatsApp